PIERRA – COSA NON DIMENTICARE

Siamo al caldo della nostra camera e vediamo di preparare tutto il necessario per la gara. Il corredo di abbigliamento deve essere preparato con la stessa cura che dedichiamo a quello tecnico, per non dimenticare nulla e trovarci poi in difficoltà durante la gara.

Scopriamo con Andrea Peron, Race Performance Director di Karpos, come si vestono gli atleti della Nazionale Italiana e dei Team Karpos che partecipano alla Pierra Menta.

“Non entriamo nel merito dell’equipaggiamento tecnico, ma concentriamoci sull’abbigliamento tecnico. Obbligatoriamente il corredo dei partecipanti prevede:

INTIMO TECNICO (abbiamo due opzioni)      – manica corta più leggera  THERMO DYNAMIC LITE T-SHIRT – manica lunga più pesante DELUXE CREW NECK  se le condizioni di temperatura sono più rigide

TUTA – KARPOS RACE SUIT  nella versione da UOMO o da DONNA

GUANTI – Idealmente un peso leggero come il  KARPOS LEGGERO GLOVE

Cosa poi non deve mancare nel tuo zaino quello che noi chiamiamo il SURVIVAL KIT

Una giacca leggera di protezione antivento e se servisse anche il pantalone con le stesso materiale LOT JACKET

Cappellino  CASTORE RACE CAP o fascetta CASTORE HEADBAND

Se poi sono previste condizioni con freddo inteso,  non lasciare in camera la LYSKAMM JACKET   potrebbe esserti fondamentale. SCOPRI quante cose ti può offrire in soli 300 grammi.

E’ ovvio che andare in montagna comporta la consapevolezza che si deve essere sempre pronti ad affrontare le condizioni più estreme non solo da parte degli atleti, ma anche e soprattutto per il resto dei partecipanti. Lo stesso SURVIVAL KIT lo troverete sia nello zaino dei primi classificati, che di chi chiuderà la classifica”.

Noi di Karpos non Vi possiamo aiutare nel prevedere il meteo, ma sicuramente possiamo esservi d’aiuto nel darvi la scelta fra i capi migliori per affrontare la Vostra avventura  con la massima serenità, indipendentemente dal meteo che farà.

Buona Pierra Menta a tutti.

Scopri la collezione Karpos.

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *