UNA STAGIONE FANTASTICA

La stagione si è ufficialmente conclusa sia sul fronte Coppa del Mondo, che con le Ski Classic, che con la Coppa Italia Sportful sull’arena di Anterselva.

Un anno ricco di appuntamenti, novità e successi.

Dal primo raduno al Passo dello Stelvio dove si è vista per la prima volta la nuova tuta rossa che avrebbe accompagnato gli atleti per tutta la stagione, proprio in quell’occasione abbiamo coniato la frase portafortuna ”RED IS FASTER” che ha seguito sempre gli azzurri fino ai Mondiali dove la tuta è tornata ad essere nuovamente “azzurra”.

BiaLogo

Proprio dagli ultimi allenamenti sugli ski-roll e dai primi allenamenti e test in ghiacciaio si sono viste anche le nuove grafiche dei corpi militari. La sfida si è spostata dalle piste da sci e dall’asfalto negli alberghi o in funivia dove tutti si scrutavano con curiosa attenzione per vedere le nuove tute. Quest’anno si sono dati battaglia Forestale ed Esercito, dando molto materiale su cui discutere poi la sera in albergo fra atleti e tecnici.

Poi il ritorno in azzurro di un grande amico di Sportful, Christian Zorzi, con un ruolo nuovo, di supporto tecnico alla squadra. Questo ha fatto tornare alla mente a tanti il suo sorriso guascone e a noi quella bellissima giornata trascorsa assieme sulle nevi, per lui di casa, del Passo Lavazè. Proprio lì, dove lui si è allenato per tanti anni e dove ancora oggi, quando può, si diverte a girare, abbiamo cercato di raccontare la “Fiaba di Zorro”. Un frammento di emozioni. Un regalo di un campione.

Ma allo stesso tempo un altro Campione, un po’ più giovane, ci ha regalato una tripletta unica nelle Sprint. Federico Pellegrino ha inanellato tre successi consecutivi che poi alla fine della stagione gli hanno garantito anche il terzo posto nella classifica assoluta di specialità in Coppa del Mondo. Un risultato sperato, ma anche un po’ inatteso che ha dato fiducia a tutta la squadra e grande soddisfazione a Sportful, che proprio da quest’inverno ha iniziato una collaborazione con il campione valdostano per lo sviluppo dei guanti da fondo. Federico IL GRANDE! Non da meno sono state le bellissime vittorie di Roland Clara sul Cermis e l’inattesa vittoria quasi a fine stagione per Defabiani.

1Chicco03

L’inverno che si è preso in ritardo fa spostare i Campionati Italiani Sprint che si giocano in casa, e per la prima volta ad un altitudine di 300 m.s.l.m.. Quota lontana dalle abituali altezze delle vallate alpine. Eppure, proprio Feltre il 29 gennaio ha messo in scena una gara che si è voluto fare sfidando la mancanza di neve naturale con un risultato di pubblico stupendo che si è stretto sull’anello di Prà del Moro per incitare gli specialisti italiani del fondo e le loro prestazioni hanno fatto onore a Feltre, a Sportful ed alla Coppa Italia. Circuito, quello della Coppa Italia, pratrocinato per la prima volta da Sportful che è riuscita nell’intento di ridare vigore al movimento soprattutto degli sci club, e questo è stato uno dei risultati più lusinghieri non solo della stagione ma anche per il futuro.

Il portafortuna della Nazionale può essere stato “RED IS FASTER”  ma a Falun e a Kontiolathi il colore torna ad essere azzurro. I risultati però non mancano con l’argento di Alessandro Pittin e  il bronzo nella Team Sprint di Pellegrino e Noeckler. In terra finlandese la musica non cambia di molto e Karin Oberhofer porta a due i bronzi conquistati dalla Nazionale ripagando ampiamente la delusione per il quarto posto di Dorota Wierer. Due grandissime Nazionali guidate da Sepp Chenetti e Fabrizio Curtaz che hanno creato le basi per dei gruppi di lavoro che nei prossimi anni potranno dare altre grosse soddisfazioni ai tifosi italiani.

Il mondiale Svedese si conclude poi con il saluto di Giorgio di Centa, che chiude con la 50 chilometri la sua ventennale esperienza di atleta della Nazionale. Il suo sogno? Continuare a gareggiare per il Centro Sportivo dei Carabinieri per ancora un paio d’anni, ma sulle lunghe distanze, in mezzo al mondo degli appassionati del fondo.

Giorgio Di Centa

Dopo un’annata così non c’è che da sperare di poterne vivere tante altre con la stessa intensità, di emozioni. Di apprensioni anche per la neve che non arriva, ma poi la forza e la caparbietà degli appassionati realizza dei piccoli “miracoli” bianchi che fanno giocare i nostri campioni sul loro elemento naturale, la neve.

E noi, SPORTFUL non possiamo che essere una fabbrica, di tanti capi tecnici da fondo e non solo.

Ma soprattutto ci piace pensare di essere per tanti appassionati una “FABBRICA DI SOGNI” come il video che racconta la nostra passione per realizzare i migliori capi per i nostri atleti, che non sono solo quelli che gareggiano in Coppa del Mondo, ma tutti Voi che ci amate e ci seguite.

Grazie a Voi per una stagione 2014/2015 fantastica!

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *